Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Interministeriale per il riconoscimento economico, fino a 500 euro, a favore dei genitori con figlio o figli disabili (in misura non inferiore al 60%) a carico.  Entrando nel vivo,  per il triennio 2021-2023,  il beneficiario è il genitore  (padre o madre) disoccupato/privo di reddito o con un reddito da lavoro dipendente non superiore a 8.145 euro annui  che scende a 4.800 euro annui  se autonomo;  ancora il  genitore monoreddito ovvero colui il quale ricava  il proprio reddito esclusivamente dall’attività lavorativa sia pure prestata a favore di una pluralità di datori di lavoro o che sia percettore di un trattamento pensionistico previdenziale  o che faccia parte di un nucleo familiare monoparentale( nucleo in cui è da solo con uno o più figli disabili anche maggiorenni). A proposito di figli disabili maggiorenni, il decreto specifica che, si considera a carico del genitore possibile beneficiario dell’assegno sovra-menzionato, il figlio che abbia massimo 24 anni di età con reddito non superiore a 4.000 euro annui o con reddito non superiore a 2.840,51 euro annui, se maggiore di 24 anni. Sarà necessario per fare domanda in primis: essere residenti in Italia ed avere un ISEE in corso di validità non superiore a 3.000 euro.  Il beneficio verrà erogato dall’INPS a seguito di una domanda che il genitore dovrà presentare annualmente; sarà pagato per 12 mensilità; sarà esente dal prelievo fiscale; sarà compatibile con il reddito di cittadinanza; varierà da 150 euro mensili fino ad un massimo di 500 euro mensili in base al numero dei figli disabili a carico.

DURANTE ANNA MARIA CRISTINA

image_pdfimage_print
error: Content is protected !!