Nel settembre 2020, viene costituita la Federazione CONF.I.L. che si occupa di tutti i lavoratori dipendenti della P. A. con particolare attenzione al comparto scuola.

Dopo un anno difficile, sotto tutti i punti di vista, è doveroso fare una piccola riflessione sulla scuola.

Progetti e laboratori sono la chiave di volta per ripartire!

 E’ il Ptof che entra in gioco.

 Il piano triennale offerta formativa, elaborato dal Collegio dei docenti ed approvato dal Consiglio d’Istituto, definisce l’identità culturale della scuola, illustra l’offerta appunto formativa, le modalità organizzative ed esplicita le risorse a disposizione, nonché punta alle scelte strategiche, agli obiettivi di formazione e le azioni di miglioramento.

La pandemia ha tolto molto, in questi mesi, ai ragazzi ed alle famiglie dal punto di vista didattico, umano, affettivo e sociale. E’ importante che gli studenti “frequentino” la scuola. Per questo sarà fondamentale garantire, laddove ci fossero le possibilità, una didattica in presenza ed almeno dei laboratori tematici per tutte le classi, in un contesto favorevole attraverso il quale coltivare originalità, socialità, sensibilità, e creatività attraverso lezioni innovative e sperimentali. Sarà necessario pensare a strategie per permettere il “recupero” di tutte quelle attività frenate dal virus, attraverso progetti legati alla conoscenza dell’arte, dell’architettura, dell’educazione civica.  Molte scuole si sono attrezzate, aggiungendo dei miglioramenti al Ptof , come per esempio , delle mappe virtuali che mostrano sul web tutti gli ambienti scolastici così da “ raccontare “ la loro offerta formativa

Dalle scelte di oggi , deriveranno i risultati e i successi di domani. I due segretari Anna Regina e Pino D’Ambrosio si incontrano per definire le linee guida di un percorso innovativo.

Anna Maria Cristina Durante

image_pdfimage_print
error: Content is protected !!